La Bioetica in Classe

Discussioni tra pari per sviluppare e giustificare le proprie idee

in un clima di pluralismo morale

A.S. 2017 – 2018

 

Destinatari: Studenti delle scuole secondarie di secondo grado

Le tematiche bioetiche hanno assunto da tempo uno spazio centrale nelle esperienze morali concrete dei singoli individui e nel dibattito pubblico e mediatico.

Anche per gli individui minori d’età le notizie che ricevono e le esperienze che vivono sono sempre più spesso correlate a questioni relative all’inizio e alla fine della vita umana, all’uso delle biotecnologie, alle relazioni che intessiamo con gli altri viventi, alle forme della libertà sessuale, procreativa e così via.

Gli incontri, della durata di due ore ciascuno, si svolgono presso le scuole richiedenti e perseguono il principale scopo di consentire ai membri del gruppo classe di confrontare le proprie considerazioni su tali tematiche, di imparare a giustificare una tesi, ad argomentarne a favore, e a rispettare coloro che, a partire da un’altra prospettiva etica, esprimono giudizi antitetici rispetto a cosa sia bene e cosa sia giusto.

La discussione, guidata dagli studiosi della Consulta di Bioetica Onlus e del Gruppo di Ricerca Bioetica dell’Università di Torino, mostrerà concretamente come il pluralismo rappresenti un valore da preservare e una fonte di arricchimento per lo sviluppo morale dei cittadini di una repubblica democratica.

La qualità del Progetto è garantita dalla Direzione Scientifica, affidata al Prof. Maurizio Mori, ordinario di Bioetica dell’Università di Torino (Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione). L’impostazione è laica e le tematiche degli incontri, presentate con metodologie didattiche interattive, sono interdisciplinari.

Modalità

Il corso si sviluppa per singole classi o gruppi-classe al fine di favorire, lavorando in piccoli gruppi, la libera espressione degli studenti. L’insegnante della classe può scegliere uno o più dei temi proposti.

Per assicurare efficacia al Progetto particolare cura è riservata agli aspetti didattici e metodologici delle lezioni, unendo alla tradizionale trasmissione dei saperi della lezione frontale, tenuta dall’esperti, il diretto coinvolgimento degli studenti e le interazioni tra pari. 

Per la valutazione finale dell’attività viene inviato un questionario agli insegnanti delle classi, allo scopo di determinare l’utilità e il gradimento dell’iniziativa e, contestualmente, poter ricevere suggerimenti o richieste di approfondimento delle tematiche trattate.

Temi proposti:

Tema 1 Problematiche di bioetica di inizio vita:

  • metodi contraccettivi
  • interruzione di gravidanza
  • considerazioni sull’embrione
  • riproduzione medicalmente assistita
  • gestazione per altri

Tema 2 Problematiche di bioetica di fine vita:

  • definizioni di morte
  • consenso informato e sospensione delle cure
  • testamento biologico
  • eutanasia
  • cure palliative

Tema 3 Biotecnologie:

  • cellule staminali
  • clonazione terapeutica riproduttiva
  • enhancement
  • eugenetica
  • OGM

Tema 4 Questioni di genere:

  • identità e ruolo di genere
  • orientamento sessuale
  • omogenitorialità

Tema 5 Evoluzionismo e Disegno intelligente:

  • aspetti scientifici e filosofici
  • confronto tra teorie

Tema 6 Un’etica per gli animali non-umani:

  • relazione uomo e animale non-umano
  • il problema della sofferenza animale

 

RESPONSABILE DEL PROGETTO: Elena Nave (elena.nave@unito.it)

ADESIONI

I docenti interessati sono pregati di far pervenire al CE.SE.DI. l’apposita scheda di iscrizione, scaricabile dal sito http://www.cittametropolitana.torino.it/cms/ifp/cesedi, entro il 20 ottobre 2017.

REFERENTE CE.SE.DI.:

Daniela TRUFFO
tel. 011.861.3678 – fax 011.861.4494 (daniela.truffo@cittametropolitana.torino.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *